Vai al contenuto

Trovata una sfinge nel tempio di Kom Ombo

settembre 18, 2018

(Ministry of Antiquities/Handout via REUTERS)

Gli archeologi egiziani hanno scoperto la statua di una sfinge durante i lavori di drenaggio nel tempio egizio di Kom Ombo, non lontano da Assuan. La scultura del mostro mitologico è fatta di pietra arenaria e misura 28 cm di larghezza e 38 di altezza. Probabilmente risale alla dinastia tolemaica greco-macedone, che regnò in Egitto dal 305 al 30 a.C.

Leggi tutto…

Guerrieri adottati? Una tomba di Alemanni con degli stranieri

settembre 16, 2018

Elmo bizantino trovato nella sepoltura 12 (Landesmuseum Württemberg, P. Frankenstein/H. Zwietasch)

Uno studio sulla rivista Science ha scoperto che una tomba di nobili Alemanni, in Germania, era composta da persone di origine sorprendentemente diversa. Dei tredici individui sepolti, solo cinque erano parenti di primo o secondo grado. Addirittura all’interno di una stessa tomba vi erano i corpi di tre persone cresciute in luoghi lontani. Gli scienziati ipotizzano che alcuni di loro potessero essere ostaggi, scambiati da bambini e adottati dalle nuove famiglie.

Leggi tutto…

Oggetti rituali nel palazzo minoico di Zominthos

settembre 15, 2018

Una scultura zoomorfa (Ministry of Culture and Sports, Greece)

Nuovi eccezionali reperti sono stati scavati nel palazzo minoico di Zominthos, al centro dell’isola di Creta. Nel sontuoso edificio gli archeologi hanno trovato oggetti di epoca minoica, micenea e romana. Numerosi vasi di ceramica, depositati nelle cavità delle rocce, testimoniano inoltre «un tipo di culto praticato intorno al 1900 a.C. nei santuari minoici sulle cime delle montagne», ha dichiarato la celebre archeologa Efi Sapouna-Sakellarakis a National Geographic.

Leggi tutto…

Un eccezionale bacile Romano con testa d’aquila

settembre 14, 2018

(Provincie Zuid-Holland)

Gli archeologi hanno scoperto un raro bacile Romano in bronzo a Rijnsburg, nei Paesi Bassi. «In Europa ne esistono circa dieci esemplari simili, ma questo è l’unico con la testa di un’aquila», ha dichiarato l’archeologo René Proos. Il bacile è stato trovato tra i resti cremati di tre Germani in una tomba del IV secolo d.C.

Leggi tutto…

Il disegno più antico del mondo in Sudafrica

settembre 13, 2018

Il disegno più antico del mondo, dipinto su una piccola roccia di silcrete (Craig Foster)

Uno studio pubblicato sulla rivista Nature ha identificato il primo disegno della storia: un frammento di pietra con nove tratti rossi incrociati. Risale all’incredibile data di 73.000 anni fa, ed è stato trovato nel 2011 in Sudafrica nella grotta di Blombos. Le analisi al microscopio e altri test hanno dimostrato che le linee furono tracciate con un pastello ocra da un essere umano.

Leggi tutto…

Scoperto un villaggio prefaraonico nel Delta del Nilo

settembre 12, 2018

Gli scavi a Tell el-Samara, nel Governatorato di Daqahliyya (Egypt’s Ministry of Antiquities)

Una missione archeologica franco-egiziana ha fatto una scoperta incredibilmente rara nel delta del Nilo: i resti di un antico villaggio risalente al 5.000 a.C. circa. È uno dei più antichi mai scoperti nella regione, precedendo di migliaia di anni le piramidi, la scrittura geroglifica e la prima dinastia egizia.

Leggi tutto…

Un tesoro di 300 monete imperiali Romane a Como

settembre 11, 2018

(Ministero per i Beni e le Attività Culturali)

Centinaia di antiche monete d’oro sono state trovate la scorsa settimana nel seminterrato dello storico Teatro Cressoni, a Como. Le monete risalgono al tardo periodo imperiale romano (IV e V secolo d.C.). Erano conservate in un’anfora sepolta nella terra, non lontano dal foro della città Romana di Novum Comum. Chi nascose il vaso, «lo sotterrò in modo tale che in caso di pericolo potesse andare a recuperarlo», ha sottolineato la numismatica della Sovrintendenza dei beni culturali di Milano, Maria Grazia Facchinetti.

Leggi tutto…