Vai al contenuto

I più antichi tatuaggi figurativi sulle mummie di Gebelein

marzo 7, 2019

(Trustes of the British Museum)

Un toro selvatico, una pecora crinita e motivi a forma di S sono stati scoperti su due mummie egizie nel British Museum, a Londra. Mai notati finora, i corpi dei cosiddetti Uomo e Donna di Gebelein conservano i tatuaggi figurativi più antichi del mondo. Vissero nell’Egitto predinastico, tra il 3351 e il 3017 a.C., più o meno contemporanei del famoso Ötzi.

Leggi tutto…

La grotta del dio giaguaro a Chichén Itzá

marzo 6, 2019

Guillermo de Anda (Karla Ortega, Proyecto Gran Acuífero Maya)

Una grotta intatta piena di offerte rituali maya è stata scoperta vicino alla famosa città di Chichen Itza, in Messico. Ci sono piatti, vasi e soprattutto bruciatori d’incenso dedicati a Tlaloc, il dio dell’acqua mesoamericano. È possibile che i Maya stessero cercando il favore degli dèi per far fronte a una grave siccità durante il periodo classico tardo e terminale (700-1000 d.C.). La grotta, già nota in passato ma dimenticata, deve il suo nome a Balamku, il “dio giaguaro” che poteva entrare o uscire dagli inferi.

Leggi tutto…

L’antica fortezza greco-battriana di Uzundara

marzo 4, 2019

Immagine aerea di Uzundara (Nigora Dvurechenskaya et al.)

In Uzbekistan, una missione archeologica sta portando alla luce un poco conosciuto sistema di fortificazioni di epoca ellenistica. Lungo 908 metri, proteggeva il confine settentrionale del regno greco-battriano contro le incursioni dei nomadi. I ritrovamenti di armi e monete hanno datato al 290 a.C. la costruzione di Uzundara, dove per i successivi 150 anni si sarebbe installata una guarnigione macedone.

Leggi tutto…

Lo scheletro di una ragazzina vicino alla piramide di Meidum

febbraio 17, 2019

(Ministero delle Antichità egiziano)

Nel cimitero accanto alla piramide di Meidum, in Egitto, gli archeologi hanno rinvenuto lo scheletro di una giovane di circa 13 anni. La piramide, costruita forse intorno al 2.600 a.C., è la prima ad avere la forma canonica a facce piane. La ragazzina era stata sepolta in posizione fetale, senza alcuna offerta funeraria.

Leggi tutto…

Un eccezionale affresco di Narciso a Pompei

febbraio 15, 2019

(Parco Archeologico di Pompei)

Nella domus dove pochi mesi fa era stato rinvenuto il quadretto di Leda e il cigno, è stato scoperto uno splendido affresco del mito di Narciso. Il dipinto si trova nell’atrio della lussuosa casa, a fianco delle figure di menadi e satiri. Narciso è raffigurato secondo l’iconografia classica, nell’atto di specchiarsi nell’acqua, rapito dalla sua immagine.

Leggi tutto…

Un recinto sacro della civiltà Wari

febbraio 14, 2019

(Proyecto Arqueológico Valle de Lambayeque)

Nel nord del Perù, nel sito di Huaca Santa Rosa, gli archeologi hanno portato alla luce un recinto cerimoniale a forma di “D” della cultura Wari. Il ritrovamento dimostra l’espansione dei Wari durante l’VIII secolo d.C. Originari del sud del paese, raggiunsero il nord fino alla valle di Lambayeque, soppiantando la cultura Moche ormai in declino.

Leggi tutto…

La reggia di Versailles riceverà un blocco di marmo ordinato nel 1670

febbraio 13, 2019

(LP/Olivier Boitet)

Un enorme blocco di marmo rosso verrà prossimamente spedito alla reggia di Versailles, che l’aveva ordinato nel diciassettesimo secolo al momento della sua lunga costruzione. La pietra pesa tre tonnellate ed è stata trovata vicino a una cava a Caunes. La spedizione, da effettuarsi con mezzi dell’epoca, impiegherà 4 o 5 anni.

Leggi tutto…