Skip to content

A Kaulonia scoperte buche rituali di età Brettia

agosto 15, 2014

Istantanee dalla fine di una civiltà. Frase che potrebbe funzionare alla perfezione come didascalia per l’ultima scoperta archeologica effettuata qualche giorno fa a Kaulonia, antica colonia della Magna Graecia che sorge sul territorio del comune di Monasterace, in provincia di Reggio Calabria.

In un edificio termale ellenistico del IV secolo a.C. che nel III secolo fu trasformato in santuario, lo staff di archeologi coordinato da Francesco Cuteri in partnership con Maria Teresa Iannelli della Soprintendenza archeologica della Calabria ha individuato venti buche votive: sono databili all’ultima decade del III secolo, e ospitavano falangi umane accanto a monete, in alcuni casi combuste, e ossa di animali.

(Il Sole 24 Ore)

(Il Sole 24 Ore)

Continua a leggere…

Guerrieri scorticati in un rituale dell’Età del Ferro

agosto 12, 2014

Duemila anni fa, un esercito di guerrieri dell’Età del Ferro venne massacrato in battaglia e gettato nel lago Mossø, vicino alle paludi di Alken Enge in Danimarca. Gli archeologi avevano sospettato che si trattasse di un sacrificio religioso, ma i recenti scavi nel sito hanno rivelato sorprendenti e raccapriccianti nuovi dettagli.

Teschi spaccati, mucchi di ossa, vasi funerari e una catena di ossa del bacino infilate in un bastone: indizi che suggeriscono un macabro rituale con profanazione e squartamento post-mortem, prima di essere condannati alle profondità dell’acqua.

(Ejvind Hertz, Skanderborg Museum)

(Ejvind Hertz, Skanderborg Museum)

Continua a leggere…

Trovate 4 pietre miliari romane in Alto Adige

agosto 11, 2014

A Vandoies di Sopra, in Alto Adige, sono state rinvenute quattro pietre miliari di epoca romana, originariamente collocate lungo un importante asse attraverso le Alpi.

Almeno due di esse sono databili attorno al III secolo d.C. ed erano collocate in origine lungo l’antica via attraverso la Pusteria, che apparteneva amministrativamente alla provincia romana del Noricum.

Il miliare del III secolo d.C. dedicato all'imperatore Severo Alessandro (Ufficio beni archeologici)

Il miliare del III secolo d.C. dedicato all’imperatore Alessandro Severo (Ufficio beni archeologici)

Continua a leggere…

Scoperta una nuova strada a Carsulae

agosto 10, 2014
tags: ,

Nuovi reperti affiorano dalle rovine di Carsulae. Si è infatti conclusa la prima parte della terza campagna di scavo nel quartiere nord-est dell’area urbana del sito archeologico, che ha permesso di raddoppiare le superficie dell’area già riportata alla luce negli anni precedenti.

I ricercatori hanno in particolare rinvenuto numerose murature tra il lastricato e la via Flaminia: probabilmente – è una prima ipotesi – si tratta di una serie di botteghe e negozi risalenti all’età augustea, tra la fine del primo secolo a.C. e gli inizi del primo secolo d.C.

(Foto Papa)

(Foto Papa)

Continua a leggere…

Trovate nuove Linee di Nazca

agosto 9, 2014
tags:

Sorvolando il famoso deserto di Nazca, il ricercatore Eduardo Herrán Gómez de la Torre ha individuato dei nuovi geoglifi, forse resi visibili dalle recenti tempeste di sabbia che hanno spazzato via il terreno che le copriva.

La notizia è stata diffusa dal sito online del quotidiano peruviano El Comercio.

(El Comercio)

(El Comercio)

Continua a leggere…

Un nuovo Gigante a Monte Prama

agosto 8, 2014

È il secondo ritrovamento nel giro di pochi giorni. Dopo il guerriero spuntato dalla polvere qualche giorno fa, questa volta gli archeologi hanno riportato alla luce i resti di un pugilatore e di un betile (una pietra sacra), oltre che una tomba di epoca nuragica che però non è ancora stata indagata a fondo.

(Francesco Pinna)

(Francesco Pinna)

Continua a leggere…

Scavata una stazione con terme e sepolcri sulla via Portuense

agosto 7, 2014

Terme maschili e femminili, una stazione di posta e un luogo di culto. In sostanza, un vero e proprio “hub” risalente a duemila anni fa.

Una stazione dotata di strutture di servizio, per il corpo e per lo spirito, destinate a confortare il tragitto di viaggiatori e trasportatori, moltissimi, impegnati a raggiungere i moli di Portus (oggi Fiumicino) o provenienti dai medesimi approdi commerciali per trasferire le merci destinate alla capitale dell’Impero romano.

Un impianto termale femminile  (ANSA/Soprintendenza archeologica di Roma)

Un impianto termale femminile (ANSA/Soprintendenza archeologica di Roma)

Continua a leggere…

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 426 follower