Re Riccardo III è stato finalmente sepolto a Leicester

Riccardo III, il sovrano inglese morto in battaglia oltre 500 anni fa, ha trovato finalmente degna sepoltura all’interno di una nuova tomba in pietra calcarea nella cattedrale di Leicester, nell’Inghilterra centrale.

In molti, tra curiosi e studiosi hanno reso omaggio al Plantageneto. Le sue ossa erano state ritrovate nel 2012 sotto un parcheggio di Leicester e identificate dalla locale università. Si trovavano lì da dopo la Battaglia di Bosworth Field, dove nel 1485 il sovrano aveva perso la vita e la sua casata, gli York, era così uscita sconfitta dalla Guerra delle Due Rose. Era stato seppellito, non certo in pompa magna, sotto una chiesa poi rasa al suolo.

(Getty Images)
(Getty Images)

Continua a leggere “Re Riccardo III è stato finalmente sepolto a Leicester”

Re Riccardo III verrà sepolto nel marzo 2015

Dopo anni di accese polemiche su quale fosse il giusto luogo di riposo finale per re Riccardo III, le autorità hanno finalmente svelato i dettagli del reinterramento dei resti del sovrano inglese del XV secolo.

I suoi resti verranno portati il prossimo 26 marzo del 2015 nella cattedrale di Leicester durante una delle tre funzioni religiose per onorare il re inglese.

Ritratto di Riccardo III (wikimedia)
Ritratto di Riccardo III (wikimedia)

Continua a leggere “Re Riccardo III verrà sepolto nel marzo 2015”

Una tribù incontattata esce dall’isolamento

Un gruppo di Indiani incontattati estremamente vulnerabili è uscito dalla foresta amazzonica del Brasile, vicino al confine con il Perù, ed è entrato in contatto con una comunità indigena stanziale.

Solo pochi giorni fa il FUNAI, il Dipartimento brasiliano agli Affari Indigeni, e Survival International, il movimento mondiale per i diritti dei popoli indigeni, avevano denunciato il grave rischio che ciò potesse accadere a causa dell’incapacità delle autorità peruviane di fermare il disboscamento dilagante nell’area di confine.

Gli Indiani incontattati si stavano avvicinando sempre più alla comunità stanziale degli Asháninka, che vive lungo il fiume Envira.

(Gleison Miranda/FUNAI/Survival)
Una delle tribù incontattate nell’Amazzonia, ripresa nel 2011 (Gleison Miranda/FUNAI/Survival)
L’uomo, con il corpo dipinto con l’annatto, è nell’orto della comunità, in mezzo ai banani (Gleison Miranda/FUNAI/Survival)
L’uomo, con il corpo dipinto con l’annatto, è nell’orto della comunità, in mezzo ai banani (Gleison Miranda/FUNAI/Survival)

Continua a leggere “Una tribù incontattata esce dall’isolamento”

Le maschere più antiche del mondo vanno in mostra

Secondo la mostra in corso al Museo d’Israele di Gerusalemme, le prime maschere conosciute sarebbero alcuni ritratti in pietra dei morti. La mostra, chiamata Faccia a faccia: Le maschere più antiche del mondo, rivela per la prima volta 12 maschere neolitiche caratterizzate da sorrisi tutto denti e grandi occhi. Secondi  i curatori, che hanno messo in piedi la mostra dopo 10 anni di lavoro, gli … Continua a leggere Le maschere più antiche del mondo vanno in mostra

Come i discendenti Maya hanno celebrato il nuovo Baktun

In tutto il mondo Maya, le persone si sono riunite per celebrare la fine di un ciclo del Lungo Computo del calendario Maya. Alcuni pensavano che la fine del tredicesimo b’ak’tun significasse la fine del mondo, altri salutavano invece l’inizio di una epoca nuova e migliore. “Noi crediamo che l’inizio di un nuovo baktun significhi l’inizio di una nuova era, e la stiamo ricevendo con … Continua a leggere Come i discendenti Maya hanno celebrato il nuovo Baktun

I danni del sisma ai beni culturali in Emilia

Sono circa 600, su un totale di 1.159 beni tutelati presenti nell’area colpita, i beni culturali danneggiati dal terremoto in Emilia. È il bilancio, ancora parziale, tracciato dalla Direzione Regionale per i Beni culturali e paesaggistici dell’Emilia-Romagna. ”Considerando che molti degli edifici coinvolti – si legge in una nota – presentano crolli totali, parziali o lesioni di diversa entità, si può facilmente cogliere la dimensione … Continua a leggere I danni del sisma ai beni culturali in Emilia

Restituite all’Italia 7 opere d’arte

Lo scorso 26 aprile, presso l’Ambasciata italiana a Washington (USA), è avvenuta la riconsegna di sette opere d’arte da parte degli Stati Uniti all’Italia, nelle mani del generale Pasquale Muggeo, Comandante del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale. Tutti i beni restituiti erano stati sequestrati e confiscati nel corso di complesse attività investigative condotte dal Comando Carabinieri TPC in stretta collaborazione con l’ICE, poiché giunti illegalmente … Continua a leggere Restituite all’Italia 7 opere d’arte

Tornano a fiorire gli orti e i giardini della Roma antica al Palatino

Nel cuore di Roma antica sono stati ricreati i giardini dei palazzi imperiali, da Augusto ai Farnese. Nasce così “Orti e giardini. Il cuore di Roma antica”, una iniziativa della soprintendenza archeologica di Roma, dal 6 maggio al 14 ottobre, si sviluppa in otto stazioni sul Palatino: dal giardino della Casa di Augusto per proseguire con i fiori azzurri nel Ninfeo ovale, gli Orti e … Continua a leggere Tornano a fiorire gli orti e i giardini della Roma antica al Palatino

Howard Carter celebrato con un doodle

Il compleanno di Howard Carter, l’archeologo inglese che scoprì la tomba di Tutankhamon nel 1922, viene celebrato oggi da Google, che lo raffigura mentre ammira antichi tesori egizi. Il ritrovamento della tomba del faraone – eccezionale perché era rimasta inviolata per oltre 3.000 anni – viene considerato la più grande scoperta archeologica del XX secolo. Carter, nato il 9 maggio 1874 a Londra, aveva inizialmente … Continua a leggere Howard Carter celebrato con un doodle

Il più grande archivio archeologico del mondo

Il London Archaeological Archive and Research Centre (LAARC), parte del Dipartimento degli archivi e delle collezioni archeologiche del Museum of London, è entrato ufficialmente nel Guinness dei Primati come il più grande archivio archeologico del mondo. Il LAARC è pieno di tesori nascosti: gli oltre 5 milioni di reperti e le documentazioni di quasi 8.500 scavi rendono questi archivi una miniera d’oro. Nelle 120.000 scatole … Continua a leggere Il più grande archivio archeologico del mondo

Gli archeologi greci protestano contro le misure di austerità

Gli archeologi greci hanno lanciato un appello a tutti gli amanti dell’arte per protestare contro i tagli di austerità che stanno colpendo il patrimonio culturale del paese. Da quando è esplosa la crisi del debito nel 2009, la Grecia ha imposto una serie di tagli alla spesa per soddisfare i creditori ed evitare il fallimento. Il bilancio del ministero della cultura è stato tagliato del … Continua a leggere Gli archeologi greci protestano contro le misure di austerità