Stonehenge era stata costruita prima in Galles?

Le poche pietre ancora visibili a Waun Mawn in Galles (A. Stanford/M. P. Pearson et. al., Antiquity, 95, 379: 85-103, 2021)

Intorno al 3200 a.C., i contadini dell’Età della pietra delle colline Preseli, in Galles, costruirono un grande monumento: scolpirono megaliti di dolerite (o pietra blu) da una cava vicina, poi le eressero in posizione verticale in un grande cerchio di 30-50 pietre. Il significato del monumento, allineato con il solstizio d’estate, rimane un mistero. Ora una nuova ricerca del celebre archeologo Mike Parker Pearson rivela che 3 o 4 secoli dopo, i loro discendenti potrebbero aver smantellato il cerchio e trasportato le pietre giganti per 200 chilometri fino alla piana di Salisbury, dove crearono quello che è ancora il monumento di pietra preistorico più iconico del mondo: Stonehenge.

Continua a leggere “Stonehenge era stata costruita prima in Galles?”

Scoperto Durrington Shafts, un nuovo henge di fosse vicino a Stonehenge

Il sito si trova a 3 km da Stonehenge nella pianura di Salisbury, vicino al comune di Amesbury (Crown copyright and database rights 2019 (OS MasterMap® Scale 1:1250) and 2013 (OS Profile DTM Scale 1:10000); EDINA Digimap Ordnance Survey Service (100025252) http://digimap.edina.ac.uk)

Gli archeologi hanno scoperto quello che potrebbe essere il più grande monumento preistorico del Regno Unito, a poca distanza da Stonehenge. Utilizzando una combinazione di tecnologie di telerilevamento e scavi sul posto, la squadra ha trovato le tracce di almeno 20 enormi buche risalenti al Neolitico, circa 4.500 anni fa. Ogni fossa misura almeno 10 metri di diametro ed è profonda almeno 5 metri. Formano un cerchio di 2 km di diametro, per un’area di 3,1 km². Al centro di questo gigantesco cerchio c’è uno dei più grandi henge nel Regno Unito, il famoso Durrington Walls largo 500 metri, e il più piccolo Woodhenge, 110 metri di diametro. Continua a leggere “Scoperto Durrington Shafts, un nuovo henge di fosse vicino a Stonehenge”

Chi ha costruito Stonehenge?

La squadra dei ricercatori intorno alla buca di Aubrey 7, dopo gli scavi del 2008 (Adam Stanford, Aerial-Cam Ltd)

Un nuovo studio scientifico ha dimostrato che almeno 10 delle persone sepolte a Stonehenge (Inghilterra) provenivano da un luogo molto particolare. Come le grosse ‘pietre blu’ che compongono il famoso cerchio, anch’essi venivano probabilmente dal Galles occidentale, a 240 km di distanza. Si tratta di un grande successo per la ricerca scientifica, che è riuscita ad analizzare delle fragili ossa carbonizzate di 5.000 anni fa.

Continua a leggere “Chi ha costruito Stonehenge?”

Le donne di Stonehenge

(Mike Pitts)
(Mike Pitts)

I resti di 14 donne, ritenute di elevato stato sociale e importanza, sono state ritrovate a Stonehenge, il famoso monumento in Inghilterra.

Secondo una ricerca pubblicata sull’ultimo numero di British Archaeology, la scoperta, insieme ad altri ritrovamenti, supporta la teoria secondo cui Stonehenge funzionò, almeno per una parte della sua lunga storia, come un cimitero nel quale vennero cremati i capi e altri individui di spicco. Continua a leggere “Le donne di Stonehenge”

Stonehenge costruita prima in Galles?

Scavi a Craig Rhos-y-felin (Courtesy of Adam Stanford © Aerial-Cam Ltd)
Scavi a Craig Rhos-y-felin (Courtesy of Adam Stanford © Aerial-Cam Ltd)

Gli scavi archeologici in Galles hanno identificato con esattezza le due cave da cui furono estratte le pietre di Stonehenge, le cosiddette bluestones.

La ricerca, pubblicata su Antiquity, svela anche come sarebbe avvenuta l’estrazione e il trasporto delle pietre. E gli archeologi, oltre ad aggiornare le loro teorie, hanno forse individuato in Galles un nuovo monumento preistorico, all’origine di Stonehenge. Continua a leggere “Stonehenge costruita prima in Galles?”

Scoperte enormi pietre megalitiche sotto Durrington Walls

(Istituto Ludwig Boltzmann)
(Istituto Ludwig Boltzmann)

Un enorme fila di 90 pietre megalitiche è stata trovata sepolta sotto il super henge preistorico di Durrington Walls, a meno di 3 km di distanza da Stonehenge, in Inghilterra. La grande linea di pietre megalitiche giace a un metro sottoterra ed è stata appena scoperta attraverso l’uso di sofisticati strumenti radar non invasivi.

«Durrington Walls è un immenso monumento e finora pensavamo che fosse semplicemente un grande terrapieno e uno spazio rinchiuso da un fossato, ma sotto questo monumento c’è un altro monumento», dice il professor Vince Gaffney, dell’Università di Bradford e co-direttore dello Stonehenge Hidden Landscapes Project, che ha fatto la scoperta.

«Siamo di fronte a uno dei più grandi monumenti di pietra in Europa ed è stato sotto il nostro naso per 4.000 anni… È veramente incredibile», continua Gaffney. «Non pensiamo che esista una cosa simile al mondo. È completamente nuovo, e la dimensione è straordinaria». Continua a leggere “Scoperte enormi pietre megalitiche sotto Durrington Walls”

I segreti di Stonehenge rivelati con una nuova mappa digitale

Uno studio durato quattro anni ha confermato che l’area di Stonehenge costituiva un enorme paesaggio rituale ancora in parte misterioso. Lo Stonehenge Hidden Landscapes Project, condotto dall’Università di Birmingham in collaborazione con l’Istituto Ludwig Boltzmann di Vienna, ha esplorato con metodi non invasivi l’area intorno a Stonehenge, scoprendo un paesaggio rituale composto da hedge, tumuli funerari ed enormi fosse. Una moltitudine di monumenti archeologici sconosciuti sono stati scoperti grazie a un progetto di mappatura digitale che sta cambiando la nostra visione dell’area di Stonehenge.

“Questa mappa cambia radicalmente la nostra visione di Stonehenge”, dice Vince Gaffney, capo dello Stonehenge Hidden Landscapes Project presso l’Università di Birmingham. “In precedenza c’era questa idea che Stonehenge fosse completamente isolata, ma non lo era… il complesso è assolutamente enorme”. Intorno a Stonehenge, le persone “creavano i propri santuari e templi. Usavano l’intero paesaggio in molti e complessi modi”.

Le scoperte a Stonehenge (LBI ArchPro)
Le scoperte a Stonehenge (LBI ArchPro)

Continua a leggere “I segreti di Stonehenge rivelati con una nuova mappa digitale”

Stonehenge era un cerchio di pietre circolare

Una nuova ricerca pubblicata su Antiquity ha svelato che il cerchio di pietre esterno di Stonehenge era già in origine circolare, e non a forma di C come alcuni dati potevano far ipotizzare.

Uno dei più duraturi misteri di Stonehenge sarebbe stato risolto grazie a… una canna per l’annaffiatura troppo corta.

(Thinkstock)
(Thinkstock)

Continua a leggere “Stonehenge era un cerchio di pietre circolare”

Stonehenge abitata 5.000 anni prima di quanto si pensasse

Lo scavo di un sito ad appena un paio di km da Stonehenge ha fornito la prima prova certa di occupazione continua fin dal 7.500 a.C. Esistevano già prove di presenza umana nel sito – noto come il Campo di Vespasiano – intorno al 7.500 a.C., ma finora non c’erano tracce certe che qualcuno vi avesse vissuto prima del 2.500 a.C. Datando al radiocarbonio i … Continua a leggere Stonehenge abitata 5.000 anni prima di quanto si pensasse

Le pietre di Stonehenge furono trasportate per 250 km

È ufficiale. Gli esperti hanno verificato che le pietre provengono da un sito nel Galles, ma non si sa ancora come vennero trasportate. E spunta l’ipotesi dell’antico ghiacciaio. L’annuncio ufficiale è arrivato: alcune delle pietre vulcaniche (dette bluestones perché se bagnate diventano blu) dell’anello interno di Stonehenge provengono da un sito nel Galles che si trova a 257 chilometri dal famosissimo sito. Come fecero quindi … Continua a leggere Le pietre di Stonehenge furono trasportate per 250 km

Una processione celeste a Stonehenge

Gli archeologi al lavoro a Stonehenge hanno fatto una nuova eccezionale scoperta: due grandi fosse, all’apparenza irrilevanti, costituiscono un nuovo allineamento celeste all’interno dello Stonehenge Cursus, la struttura neolitica che si trova nei pressi dell’ominimo, celebre, monumento. Il Cursus è composto da due fossati lineari paralleli con dei “cumuli” su entrambi i lati. Lungo 2 km e mezzo e largo 100 metri, è grosso modo … Continua a leggere Una processione celeste a Stonehenge

Scoperto un nuovo henge vicino a Stonehenge/2

Giovedì 22 luglio i ricercatori dell’Università di Birmingham e del Ludwig Boltzmann Institute hanno annunciato la scoperta di una struttura circolare neolitica a soli 900 metri di distanza da Stonehenge. Ci sono diverse opinioni su cosa sia stato effettivamente trovato. Il team che ha fatto la scoperta ritiene che ciò che rimane, i posthole (le buche nel terreno), siano le fondamenta di un cerchio di … Continua a leggere Scoperto un nuovo henge vicino a Stonehenge/2