Un sub pentito rivela un carico romano in Sardegna

(La Nuova Sardegna)
(La Nuova Sardegna)

Bellissimi marmi con decorazioni finissime che avrebbero dovuto adornare le ville patrizie e gli edifici di culto della Roma Imperiale, i resti di un’ancora, una stupenda parte di un elmo, pesi in piombo, numerosi cocci di anfore e vasellame e anche ossa umane. Oltre 140 pezzi antichissimi di valore inestimabile sistemati all’interno di quattro cassette di plastica, di quelle utilizzate per la frutta, abbandonate in un punto nascosto, ai piedi di una grossa quercia, nelle campagne di San Giovanni, frazione del comune di Posada in Sardegna.

A trovarle è stato il sindaco di Posada Roberto Tola, andato sul posto insieme a due agenti della polizia municipale del paese. «A indirizzarci in quel tratto di campagna sperduto è stata una fonte confidenziale – ha spiegato il sindaco a La Nuova Sardegna –. In forma anonima ci ha segnalato che qui a San Giovanni avremmo ritrovato oggetti che lui aveva trovato in mare e che gli sembrava giusto restituire al Comune».

Continua a leggere “Un sub pentito rivela un carico romano in Sardegna”

Sequestrati 240 reperti archeologici a Enna

(Polizia di Stato)
(Polizia di Stato)

La Polizia di Stato di Enna ha sequestrato, nell’abitazione di un 56enne pregiudicato italiano, numerosi reperti archeologici ritenuti “di inestimabile valore”. Si tratta di anfore, unguentari, lucerne, monete, terracotte figurate e votive e pesi per telai.

Provenivano verosimilmente da insediamenti abitativi o necropoli di siti indigeni ellenizzati, presenti nella Sicilia centro meridionale, risalenti tra il V e il II secolo a.C. Continua a leggere “Sequestrati 240 reperti archeologici a Enna”

I carabinieri recuperano tre straordinarie opere

I Carabinieri del Comando Tutela Patrimonio Culturale hanno recuperato tre opere di straordinario valore artistico, per una stima economica di oltre 30 milioni di euro: un raro complesso scultoreo di mitra tauroctono, una tela di Picasso di cui si erano perse le tracce, e uno straordinario dipinto del Carlevarijs.

(MiBACT)
(MiBACT)
(MiBACT)
(MiBACT)

Continua a leggere “I carabinieri recuperano tre straordinarie opere”

Operazione Artemide: oltre 2 mila reperti sequestrati

Maxi operazione dei carabinieri del comando tutela patrimonio culturale contro il traffico illecito di reperti, rubati nelle più grandi aree archeologiche italiane tra cui Pompei. 142 gli indagati e più di un centinaio i provvedimenti di perquisizione.

Anfore e vasi a figure rosse, frammenti architettonici, monete italiche. Sono oltre 2 mila i beni archeologici sequestrati dai carabinieri dei beni culturali nella maxi operazione, con 142 decreti di perquisizione emessi dalla Direzione Distrettuale di Napoli ed eseguiti in decine di città e piccoli centri, da Caltanissetta a Pordenone.

(ANSA)
(ANSA)

Continua a leggere “Operazione Artemide: oltre 2 mila reperti sequestrati”

Operazione Dedalo: recuperati oltre 1.500 reperti archeologici

Diciotto persone che facevano parte di un’associazione per delinquere finalizzata allo scavo e al traffico internazionale di reperti archeologici sono stati arrestati dai carabinieri nelle province di Caserta, Napoli, Salerno, Frosinone e Latina.

I militari di Caserta e della Tutela del patrimonio culturale hanno recuperato oltre 1.500 reperti archeologici di diversa natura e datazione, (oltre a numerosi falsi) per un valore di 1,6 milioni di euro. I reperti provenivano da importanti giacimenti archeologici campani.

(LaPresse)
(LaPresse)

Continua a leggere “Operazione Dedalo: recuperati oltre 1.500 reperti archeologici”

Operazione Teseo: il più grande recupero di reperti archeologici

Al termine di una lunghissima e complessa attività investigativa, i Carabinieri del Comando Tutela Patrimonio Culturale sono riusciti a recuperare oltre 5.000 eccezionali reperti archeologici, rimpatriati da Basilea, in Svizzera. Provenivano da scavi clandestini perpetrati in Puglia, Sicilia, Sardegna e Calabria, e risalivano tra l’VIII secolo a.C. e il III secolo d.C.

“Si tratta del più grande quantitativo di reperti archeologici mai recuperati in un’unica operazione, grazie al lungo e meticoloso lavoro svolto dai Carabinieri Tpc”, ha commentato il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini.

(MiBACT)
(MiBACT)

Continua a leggere “Operazione Teseo: il più grande recupero di reperti archeologici”

Preziosi ornamenti macedoni

Un poliziotto in pensione e un imbianchino sono stati arrestati in Grecia dopo che la polizia ha trovato nella loro macchina due antichi oggetti d’oro: una ghirlanda e un bracciale, probabilmente provenienti da una tomba macedone del IV secolo a.C. Simili ghirlande sono state trovate in Macedonia e in Tracia – per esempio nelle tombe reali di Vergina, che sono collegate anche alla famiglia di … Continua a leggere Preziosi ornamenti macedoni

Sequestrati 18 mila reperti archeologici

Quasi 18.000 reperti archeologici sequestrati, cinque «tombaroli» denunciati alle procure di Roma e Tivoli per la violazione del Codice Urbani, e una villa di età romana, una necropoli imperiale e un santuario del popolo Equo finora sconosciuti agli studiosi. È questo il bilancio dell’operazione «Valerio Massimo», avviata quando la Guardia di finanza ha individuato a Cineto Romano, vicino all’antica via Tiburtina Valeria, un sarcofago in … Continua a leggere Sequestrati 18 mila reperti archeologici