Scoperte una spada e una rara bardatura dell’Età del Bronzo in Scozia

Elementi della bardatura di un cavallo. La scoperta è avvenuta il 21 giugno (Treasure Trove in Scotland)

Un cercatore amatoriale è riuscito a trovare un piccolo tesoro dell’Età del Bronzo vicino alla cittadina di Peebles, in Scozia. Mariusz Stepien, 44 anni, stava esplorando un campo insieme ad alcuni amici, quando il suo metal detector ha rilevato un oggetto che si è rivelato un antico reperto bronzo, sepolto a mezzo metro di profondità. Gli archeologi professionisti hanno poi dissotterrato una bardatura di cavallo completa e una spada datata tra il 1000 e il 900 a.C.

Continua a leggere “Scoperte una spada e una rara bardatura dell’Età del Bronzo in Scozia”

La tavola periodica più antica del mondo

La tavola periodica di 134 anni (Università di St. Andrews)

Gli studiosi ritengono di aver scoperto il più antico esemplare di una tavola periodica degli elementi. Era stato trovato nel 2014 nel dipartimento di chimica dell’Università di St. Andrews, in Scozia, durante la pulizia di un magazzino. Il grafico degli elementi risale al 1885, una decina di anni dopo la presentazione della relazione sulla periodicità da parte del grande scienziato russo Dmitrij Mendeleev.

Continua a leggere “La tavola periodica più antica del mondo”

Ricostruito il volto di un Pitto assassinato brutalmente

(University of Dundee)
(University of Dundee)

Una squadra di ricercatori dell’Università di Dundee ha ricostruito il viso di un uomo delle tribù dei Pitti, il cui scheletro era stato scoperto in una grotta nelle Highlands scozzesi, sulla penisola di Black Isle.

L’esame delle ossa ha rivelato che subì almeno cinque gravi ferite alla testa: i denti dell’arcata destra erano rotti; la parte sinistra della mascella fratturata; dietro la testa c’era un’altra frattura, probabilmente causata dalla caduta dopo i primi due colpi; un’altra ferita gli aveva poi trapassato la testa. Una quinta ferita in cima alla testa, infine, sarebbe stata causata da un’arma diversa, più grande.

Stando alla datazione al radiocarbonio, l’uomo morì circa 1.400 anni fa. L’archeologo a capo dello scavo Steven Birch ha raccontato che l’uomo venne poi sepolto con cura. Non si conoscono le ragioni del brutale omicidio.

Continua a leggere “Ricostruito il volto di un Pitto assassinato brutalmente”

Scoperto un bottino di armi dell’Età del Bronzo in Scozia

(GUARD Archaeology)
(GUARD Archaeology)

In un sito preistorico della Scozia, nei pressi dell’odierna città di Carnoustie, gli archeologi hanno fatto una rara scoperta: una punta di lancia di bronzo decorata in oro, risalente alla Tarda Età del Bronzo.

L’arma era stata scoperta durante un’ispezione archeologica su un terreno che doveva diventare un campo da calcio.

La punta di lancia si trovava di fianco a una spada di bronzo, a una spilla e a una guaina. Nell’intero sito, che comprende anche i resti di case, sono stati trovati numerosi altri reperti preistorici.

Continua a leggere “Scoperto un bottino di armi dell’Età del Bronzo in Scozia”

La tomba di un Vichingo di alto rango in Scozia

(Ardnamurchan Transitions Project)
(Ardnamurchan Transitions Project)

Circa 1.000 anni fa, i Vichinghi scavarono una tomba per “un guerriero di alto rango” e lo seppellirono in una barca piena di offerte funerarie, tra cui una grossa spada e un’ascia.

Il guerriero vichingo venne sepolto nella Swordle Bay, in Scozia, lontano dal suo paese d’origine in Scandinavia. Gli stessi manufatti trovati nella sua tomba provenivano da diversi paesi: Scandinavia, Scozia e Irlanda.

Un nuovo studio su questo raro ritrovamento ha potuto dare un’idea di come vivessero gli abitanti della Scozia occidentale nel X secolo.

Continua a leggere “La tomba di un Vichingo di alto rango in Scozia”

Scoperto un nuovo tipo di proiettile per le fionde dei Romani?

Proiettili a forma di ghianda, di limone, e forati (John Reid, Trimontium Trust)
Proiettili a forma di ghianda, di limone, e forati (John Reid, Trimontium Trust)

Circa 1.800 anni fa, le truppe romane usavano dei proiettili per fionde che “fischiavano” come “arma di terrore” contro i nemici barbari, dicono gli archeologi che hanno trovato dei proiettili di piombo in un sito in Scozia.

Pesanti 30 grammi, ognuno dei proiettili era stato forato con un buco di 5 millimetri. I ricercatori pensano che lo scopo fosse quello di produrre un ronzio nitido quando venivano tirati.

I proiettili sono stati recentemente trovati a Burnswark Hill, dove un imponente attacco romano contro un forte in cima a una collina ebbe luogo nel II secolo d.C.

Continua a leggere “Scoperto un nuovo tipo di proiettile per le fionde dei Romani?”

Il più antico forte dei Pitti

(Università di Aberdeen)
(Università di Aberdeen)

La datazione al radiocarbonio rivela che un forte pittico sopra uno scoglio noto come Dunnicaer, in Scozia, risale tra il III e il IV secolo d.C., il che lo rende il più antico forte dei Pitti conosciuto al momento. I Pitti erano una confederazione di tribù formatasi nella Scozia nord-orientale durante la tarda antichità.

Gli archeologi dell’Università di Aberdeen hanno avuto bisogno dell’assistenza di alpinisti professionisti per raggiungere il sito per gli scavi, condotti lo scorso aprile. I loro sforzi sono stati ricompensati con i resti di fortificazioni in legno e pietra, pavimenti e un focolare in pietra. Continua a leggere “Il più antico forte dei Pitti”