Il governo egiziano e Zahi Hawass rispondono a Elon Musk: le piramidi non furono costruite dagli alieni

L’egittologo Zahi Hawass

Il governo egiziano ha invitato il miliardario Elon Musk a visitare il paese e vedere di persona che le sue famose piramidi non vennero costruite dagli alieni. Il capo di SpaceX aveva fatto una battuta su Twitter – “Gli alieni hanno ovviamente costruito le piramidi”, ricevendo la risposta piccata del famoso egittologo Zahi Hawass: «Quello che dice riguardo alle piramidi è un’allucinazione totale, tutte le tombe intorno alla Grande Piramide menzionano la piramide di Khufu (Cheope)». E cita il papiro di Wadi al-Jarf e le tombe dei costruttori.

Continua a leggere “Il governo egiziano e Zahi Hawass rispondono a Elon Musk: le piramidi non furono costruite dagli alieni”

Nessuna camera segreta nella tomba di Tutankhamon

(Kenneth Garrett, National Geographic)

Una nuova indagine col georadar ha escluso definitivamente l’esistenza di stanze nascoste nella tomba del faraone Tutankhamon. La terza indagine geofisica della tomba, la più completa mai condotta finora, è stata diretta dal professor Francesco Porcelli del Politecnico di Torino.

L’idea che la tomba di 3.300 anni ospitasse una camera segreta, magari coi resti della regina Nefertiti, era stata avanzata nel 2015 dall’egittologo britannico Nicholas Reeves.

Continua a leggere “Nessuna camera segreta nella tomba di Tutankhamon”

Zahi Hawass risponde alle critiche sui danni alla statua di Ramses II

(Ibrahim Ramadan, Anadolu Agency, Getty Images)

Giovedì scorso una missione archeologica tedesca aveva scoperto una statua colossale di Ramses II nel sito dell’antica Eliopoli (oggi nel sobborgo di el-Matariya, alla periferia del Cairo in Egitto), sollevando polemiche sui social media per quanto riguarda l’utilizzo di una terna che avrebbe danneggiato la statua.

Alcune reazioni avevano puntato il dito contro i mezzi di trasporto, mentre altre avevano accusato di negligenza la spedizione archeologica e lo stesso Ministero egiziano per le Antichità. In difesa della spedizione archeologica è ora intervenuto il famoso archeologo ed ex ministro delle Antichità, Zahi Hawass.

Continua a leggere “Zahi Hawass risponde alle critiche sui danni alla statua di Ramses II”

La tomba di Aristotele non è stata scoperta: i dubbi degli archeologi

(Greek Reporter)
La presunta tomba di Aristotele (Greek Reporter)

La scorsa settimana, un archeologo ha annunciato la scoperta della tomba di Aristotele a Stagira, un’antica città dove il filosofo greco visse gran parte della sua vita.

Tuttavia, diversi altri archeologi sostengono che ci sono ben poche prove che quella sia veramente la tomba di Aristotele, ed è probabile che non ci sia modo di confermarlo.

Lo stesso Konstantinos Sismanidis, l’archeologo che ha scoperto la tomba in questione, ha detto alla stampa di non essere certo dell’attribuzione della tomba ad Aristotele. Continua a leggere “La tomba di Aristotele non è stata scoperta: i dubbi degli archeologi”

Gli antichi greci non avevano laptop

Grave Naiskos of an Enthroned Woman with an Attendant (100 BC) (J. Paul Getty Museum)
Naiskos funeraria di donna con serva (100 BC) (J. Paul Getty Museum)

Un antico rilievo funerario conservato al Getty Museum di Los Angeles ha fatto nascere delle ipotesi complottistiche, nonostante l’opera d’arte abbia oltre 2.100 anni.

Alcune persone sostengono che il “Naiskos funerario di donna con serva” sia la prova che i viaggi nel tempo abbiano portato gli antichi greci al contatto col mondo moderno, fornendogli un computer portatile nel 100 a.C. Continua a leggere “Gli antichi greci non avevano laptop”

La bufala che Gesù fu padre e marito

Un nuovo libro afferma che Gesù sposò Maria Maddalena ed ebbe due figli da lei. Il libro, intitolato “The Lost Gospel” (Il Vangelo Perduto) sostiene anche che Gesù scampò a un tentativo di assassinio all’età di venti anni, e che fosse legato a delle potenti figure politiche dell’impero romano.

Il libro è opera di Simcha Jacobovici, scrittore e produttore israelo-canadese, e di Barrie Wilson, docente di studi religiosi all’Università di York a Toronto. Segue il filone, iniziato col Codice Da Vinci e L’ultima tentazione di Cristo, nel quale Gesù sarebbe stato marito di Maria Maddalena.

Gesù e Maria interpretati nel film Il messia
Gesù e Maria interpretati nel film Il messia

Continua a leggere “La bufala che Gesù fu padre e marito”

La bufala della scoperta del Santo Graal

Anche questa Pasqua, esattamente come negli anni precedenti, è spuntata la presunta scoperta di una reliquia cristiana. Dopo i chiodi della crocifissione, i pezzi di legno della croce, l’Arca dell’Alleanza, la tomba della famiglia di Gesù, i codici di piombo ecc. ecco arrivare niente meno che il Santo Graal. Due storici, Margarita Torres e Jose Manuel Ortega del Rio, autori del libro “Re del Graal”, … Continua a leggere La bufala della scoperta del Santo Graal

Il frammento “della moglie di Gesù” è autentico ma medievale

Gesù era sposato? Il dibattito si era riacceso un paio di anni fa, quando Karen L. King, studiosa della Harvard Divinity School, ha annunciato il ritrovamento di un frammento di papiro scritto in copto, in cui compaiono le parole: “E Gesù disse loro: ‘Mia moglie… è capace di essere mia discepola’”. La studiosa lo aveva datato al quarto secolo, ma diversi esperti avevano espresso scetticismo … Continua a leggere Il frammento “della moglie di Gesù” è autentico ma medievale

Mito, pubblicità e nonsense: i giorni prima del Giudizio Universale

di Ian O’Neill La NASA ha rilasciato un video destinato a tranquillizzare le persone riguardo il 21 dicembre 2012 – la tanto pubblicizzata data finale del calendario Maya del “Lungo computo”. Intitolato Perché il mondo non è finito ieri, il video sfata i miti proposti dai catastrofisti che cercano di fare soldi con le paure della gente. Ma perché l’agenzia spaziale si preoccupa di rilasciare … Continua a leggere Mito, pubblicità e nonsense: i giorni prima del Giudizio Universale

L’esatto luogo della morte di Cesare

L’archeologo spagnolo Antonio Monterroso sostiene di aver trovato il punto esatto dove venne accoltellato Giulio Cesare il 14 marzo del 44 a.C. Nell’ingresso della Curia di Pompeo, che le fonti indicano come il luogo dell’assassinio (oggi sito in Largo Argentina), c’è un muro di cemento in cui sarebbe stato collocato lo scranno di Cesare. Tuttavia, per l’archeologo Andrea Carandini, i segreti della Curia di Pompeo … Continua a leggere L’esatto luogo della morte di Cesare

La Lupa capitolina è medievale

Più giovane di 17 secoli. La Lupa capitolina, statua simbolo di Roma, raffigurata mentre allatta i gemelli Romolo e Remo, è stata creata nel Medioevo. Cioè 1.700 anni più tardi di quanto di era ritenuto finora: la scultura dunque non è etrusca, non è stata realizzata nel V secolo avanti Cristo. Ma tra l’XI e il XII dopo Cristo. Sono gli studi più recenti condotti … Continua a leggere La Lupa capitolina è medievale

Il più antico calendario Maya conosciuto

Il 21 luglio 1561, una folla di contadini indigeni protestò nella piazza di Mani, in Messico, dopo che un missionario francescano aveva incendiato decine di delicati libri, o codici, Maya. Condannati dai missionari come “inganno del Diavolo”, questi testi scritti conservavano le conoscenze elaborate nei secoli della scienza e della matematica Maya. Simili atti di distruzione continuarono, cancellando centinaia di altri codici Maya. Oggi sono … Continua a leggere Il più antico calendario Maya conosciuto