Skip to content

Scoperte tre tombe tolemaiche a Samalut, in Egitto

agosto 23, 2017
catacombe tombe egitto tolemaico XVII dinastia

Una delle camere funebri tagliate nella roccia, completa di nove nicche rettangolari (Ministry of Antiquities, Egypt)

Tre tombe di epoca tolemaica sono state scoperte vicino alla città di Samalut, in Egitto. Le tombe, scavate da una missione archeologica egiziana, contengono sarcofagi di forme e dimensioni diverse.

Al loro interno vi erano anche alcuni frammenti d’argilla che sono stati datati tra la XXVII dinastia d’Egitto e il periodo greco-romano. «Questo fatto suggerisce che l’area sia stata un grande cimitero per un lungo periodo di tempo», ha detto Ayman Ashmawy, a capo del dipartimento dell’Antico Egitto presso il Ministero delle Antichità.

(Ministry of Antiquities, Egypt)

I precedenti scavi avevano già portato alla luce circa 20 tombe costruite secondo uno stile diffuso tra la XVII dinastia (525-404 a.C.) e l’epoca greco-romana (cominciata nel 332 a.C.). Ali El-Bakry, archeologo a capo della missione di scavo, ha dichiarato che le tre tombe appena scoperte hanno però un disegno architettonico diverso rispetto alle precedenti.

Le tre nuove tombe sono tutte tagliate nella roccia. La prima è composta da un pozzo funerario perpendicolare che conduce a una camera funebre con nove nicchie e quattro sarcofagi coi coperchi antropoidi.

La seconda tomba è costituita anch’essa da un pozzo funerario perpendicolare, ma che porta a ben due camere funebri: in una vi erano solo i resti di una bara di legno; nell’altra sono stati trovati due sarcofagi e sei nicchie, delle quali una accudiva i resti di un bambino. «È la prima volta che troviamo la sepoltura di un bambino nel sito di El-Kamin El-Sahrawi», ha detto El-Bakry.

Per quanto riguarda la terza tomba, gli scavi non sono ancora finiti.

Le ossa recuperate nelle tombe appartenevano a uomini, donne e bambini di età diverse, segno che le tombe facessero parte di un grosso cimitero di una grande città, e non per una guarnigione militare come alcuni suggeriscono.

Uno dei pozzi funerari (Ministry of Antiquities, Egypt)

Tre sarcofagi antropomorfi (Ministry of Antiquities, Egypt)

(Ministry of Antiquities, Egypt)

I lavori di scavo sono cominciati nel 2015, quando la missione archeologica aveva scoperto cinque sarcofagi di pietra e uno di legno. Nella sessione del 2016 erano state ritrovate altre cinque tombe: quattro di loro avevano uno stile architettonico simile, mentre la quinta consisteva in un pozzo funerario.

Ministero delle Antichità egiziano

al Ahram

2 commenti leave one →
  1. cursor permalink
    agosto 26, 2017 1:33 pm

    Laghetti di Egna, tra Trento e Bolzano: rinvenute in una cava tombe dell’epoca di Ötzi e una necropoli romana
    A circa dieci metri al di sotto dell’attuale piano di campagna è stata scoperta una tomba dell’età del Rame

    Mi piace

  2. Liutprand permalink
    settembre 25, 2017 4:36 pm

    Articolo interessante. Questa Samalut mi era già nota per via di una leggenda che la vuole luogo di tappa nel percorso seguito dalla Sacra Famiglia durante la fuga in Egitto.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: