Skip to content

Rivelata l’esistenza di Bluehenge

ottobre 4, 2009
Una ricostruzione di Bluehenge (dailymail.co.uk)

Una ricostruzione di Bluehenge (dailymail.co.uk)

Gli archeologi della Sheffield University guidati da Mike Parker Pearson hanno svelato l’esistenza di un sito preistorico, soprannominato Bluehenge, a soli 2 km di distanza da Stonehenge.

Tutto ciò che resta sono 27 buchi enormi, dentro i quali sono stati trovati frammenti di pietra blu identici a quelli di Stonehenge. L’ipotesi è che i due cerchi coesistettero per centinaia d’anni, fino a quando le pietre di Bluehenge vennero riutilizzate per uno degli ampliamenti fatti a Stonehenge.

Il nuovo circolo di pietre è stato dissotterrato in gran segreto questa estate. Grande 18 metri, se ne stima la costruzione a 5000 anni fa: più o meno l’età di Stonehenge, di cui sembra peraltro una versione in miniatura.

Le rocce vennero estratte nelle colline di Preseli, nella contea di Pembrokeshire (Galles), e trasportate fino al fiume Avon, nella contea di Wiltshire. Bluehenge giace proprio alla fine del sentiero rituale che collegava Stonehenge al fiume Avon. I dettagli della scoperta verranno pubblicati a febbraio.

Aggiornamento: Sono state pubblicate alcune foto degli scavi e viene proposta una teoria su quale fosse la funzione di Bluehenge.

Aggiornamento/2: L’archeologo Ramilisonina parla di Bluehenge ed esplora le similitudini fra i rituali funebri del Madagascar e dell’Inghilterra neolitica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: