Skip to content

Icona e resti di San Paolo

giugno 28, 2009
Il primo ritratto di San Paolo (La Repubblica)

Il primo ritratto di San Paolo (La Repubblica)

A Roma, due eventi inattesi concludono l’anno giubilare dedicato a San Paolo: il rinvenimento della sua immagine più antica e la conferma dell’esistenza dei suoi resti.

Il primo è avvenuto nelle catacombe di Santa Tecla; è stato il laser a rimuovere la patina calcarea che copriva gli affreschi del IV secolo e a svelare quindi il ritratto.

Il secondo invece è frutto della prima ricognizione svolta sulla tomba di San Paolo, posta nell’omonima Basilica. Una sonda ha trovato al suo interno tracce di preziosi tessuti laminati con oro zecchino e frammenti ossei. È stato lo stesso Papa Benedetto XVI a garantirne l’autenticità: “Ciò sembra confermare l’unanime e incontrastata tradizione che si tratti dei resti mortali dell’apostolo Paolo. Tutto questo riempie il nostro animo di profonda emozione”.

2 commenti leave one →
  1. Lucy star permalink
    agosto 22, 2012 4:31 pm

    Da quando un papa può autenticare un ritrovamento archeologico non possedendo nè gli strumenti nè le cognizioni proprie di un archeologo?

    Mi piace

Trackbacks

  1. Le immagini più antiche degli apostoli « Il Fatto Storico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: