Forni Romani lungo il Viale delle Sfingi

(Ministero delle Antichità d’Egitto)

In Egitto sono stati scoperti i resti di alcuni forni e di un muro di epoca romana lungo la famosa strada delle sfingi, tra i templi di Luxor e Karnak. Gli archeologi hanno scoperto le strutture nell’ambito di un progetto di restauro. I forni sarebbero stati usati per cuocere mattoni di fango o oggetti di ceramica, mentre il muro sarebbe servito da argine contro le piene del Nilo.

Continua a leggere “Forni Romani lungo il Viale delle Sfingi”

Mosaici biblici nella sinagoga di Huqoq

Giona inghiottito da un pesce nella sinagoga di Huqoq. In alto tre arpie (Jim Haberman)

L’Università della Carolina del Nord (UNC) ha rilasciato nuove immagini in alta definizione degli spettacolari mosaici scoperti nella sinagoga di Huqoq, in Israele. Gli scavi sono cominciati nel 2012 e da allora emergono scene religiose quali l’Arca di Noè, il passaggio del Mar Rosso, Giona e il grande pesce, la Torre di Babele, e anche soggetti non biblici tra cui, forse, Alessandro Magno. I mosaici risalgono al V secolo d.C., quando Huqoq era un piccolo centro rurale.

Continua a leggere “Mosaici biblici nella sinagoga di Huqoq”

Un eccezionale bacile Romano con testa d’aquila

(Provincie Zuid-Holland)

Gli archeologi hanno scoperto un raro bacile Romano in bronzo a Rijnsburg, nei Paesi Bassi. «In Europa ne esistono circa dieci esemplari simili, ma questo è l’unico con la testa di un’aquila», ha dichiarato l’archeologo René Proos. Il bacile è stato trovato tra i resti cremati di tre Germani in una tomba del IV secolo d.C.

Continua a leggere “Un eccezionale bacile Romano con testa d’aquila”

Il mistero del massacro di Sandby Borg

sandy borg svezia impero romano occidente
L’estremità di una spada in argento dorato (Daniel Lindskog)

In Svezia gli archeologi hanno scoperto le eccezionali prove di un terribile massacro avvenuto alla fine del V secolo d.C., sulla costa dell’isola di Öland. Gli abitanti di un piccolo villaggio furono misteriosamente uccisi nelle loro case o in strada mentre provavano a fuggire.

I loro corpi vennero lasciati marcire sul posto e non vennero neanche presi gli oggetti preziosi che portavano con sé, tra i quali degli splendidi gioielli e alcune monete d’oro romane.

Continua a leggere “Il mistero del massacro di Sandby Borg”

Un tesoro di 41 monete d’oro del Tardo Impero Romano scoperto nei Paesi Bassi

tardo impero romano monete Lienden
Le monete di Lienden (Rob Reijnen)

Gli archeologi hanno fatto una scoperta eccezionale nella città di Lienden, nei Paesi Bassi: ben 41 monete d’oro risalenti al Tardo Impero romano.

Il tesoro sarebbe stato sepolto da un capo militare franco nella seconda metà del V secolo d.C., quando l’area faceva ancora parte dell’Impero romano d’Occidente, solo pochi anni prima della sua fine nel 476 d.C.

La moneta più recente porta l’effige di Maggioriano, uno degli ultimi imperatori romani, che regnò dal 457 fino alla sua morte nel 461. «Su tale base riteniamo che questo tesoro sia stato sepolto intorno al 460», ha detto Nico Roymans, professore di archeologia presso la Vrije Universiteit di Amsterdam.

Continua a leggere “Un tesoro di 41 monete d’oro del Tardo Impero Romano scoperto nei Paesi Bassi”