Una nuova maschera d’oro a Sanxingdui

(Xinhua/Shen Bohan)

I resti di una preziosa maschera in lamina d’oro fanno parte di una importante scoperta archeologica nella provincia cinese del Sichuan. Pesante circa 280 grammi e realizzata all’84% in oro, la maschera aveva probabilmente una funzione cerimoniale. Il ritrovamento è stato effettuato nel sito di Sanxingdui, che viene comunemente associato all’antico stato di Shu. Dal 2019 sono state scoperte 6 fosse del III e II secolo a.C. contenenti oltre 500 manufatti in avorio, giada e bronzo. Secondo Tang Fei, l’archeologo a capo delle ricerche, la scoperta di fibre di seta indica come lo stato di Shu “fosse un importante centro di produzione di seta nell’antica Cina”. Sanxingdui si trova sulla lista dei candidati dei patrimoni mondiali dell’UNESCO. I siti archeologici dello stato di Shu sono una testimonianza eccezionale dell’Età del bronzo cinese.

Continua a leggere “Una nuova maschera d’oro a Sanxingdui”

Spiegata la scomparsa della civiltà Sanxingdui?

Secondo una nuova ricerca, un terremoto potrebbe la causa principale della misteriosa scomparsa di una delle antiche civiltà della Cina, avvenuta quasi 3.000 anni fa.

Il grande terremoto potrebbe aver causato delle catastrofiche frane, ostruendo il corso della principale fonte d’acqua della città di Sanxingdui e deviandola verso un nuovo sito.

Ciò potrebbe aver spinto gli abitanti ad avvicinarsi al nuovo corso d’acqua, ha detto il co-autore dello studio Niannian Fan, scienziato presso l’Università di Tsinghua, in Cina.

Una delle maschere di bronzo di Sanxingdui (Bill Perry, Shutterstock.com)
Una delle maschere di bronzo di Sanxingdui (Bill Perry, Shutterstock.com)

Continua a leggere “Spiegata la scomparsa della civiltà Sanxingdui?”