Vai al contenuto

Scoperto un tempio greco-romano a est di Siwa, in Egitto

aprile 5, 2018
siwa egitto tempio greco romano al-salam

(Ministry of Antiquities, Egypt)

Una missione archeologica egiziana ha scoperto un nuovo tempio greco-romano nel sito archeologico di Al-Salam, in Egitto. Le rovine si trovano nel deserto libico-nubiano, 50 km a est dell’oasi di Siwa, famosa perché Alessandro Magno visitò il celebre santuario di Amon e ne incontrò l’oracolo.

Oltre ai resti del tempio, gli archeologi hanno trovato vasi, monete e le statue di due leoni e di una testa di uomo.

(Ministry of Antiquities, Egypt)

Gli archeologi hanno scoperto la parte anteriore e alcune fondamenta del tempio, l’ingresso principale e i resti del suo muro di recinzione, largo un metro. Il muro conduce a un cortile anteriore ai lati del quale sono stati trovati gli ingressi per altre camere. Ayman Ashmawi, responsabile della sezione Antichità Egizie presso il Ministero delle Antichità, prevede lo scavo degli altri resti del tempio entro quest’anno.

La squadra dell’archeologo Abdel Aziz El-Demery, a capo della missione, ha rinvenuto molte delle pietre e degli elementi architettonici delle pareti del tempio, inclusi gli architravi superiori decorati con scene, e i pilastri angolari decorati con una modanatura a kyma ionico (ovoli e dardi alternati) – elementi noti in epoca greco-romana. Inoltre sono stati rinvenuti resti di vasi, monete e le sculture in pietra calcarea di una testa di uomo con tratti greci e di due leoni, uno dei quali è senza testa.

Secondo la famosa archeologa Sarah Parcak, è ancora difficile determinare la dimensione del tempio e la sua data di costruzione. Questa scoperta potrebbe fornire indizi sull’occupazione greco-romana (332 a.C. – 395 d.C.), visto che i templi venivano usati non solo come luoghi religiosi, ma anche come centri economici frequentati dalla popolazione locale. «Spero che verranno scoperte le case dei sacerdoti», dice Parcak. «Pensiamo di sapere molto sull’antico Egitto, ma c’è ancora così tanto da scoprire».

(Ministry of Antiquities, Egypt)

(Ministry of Antiquities, Egypt)

(Ministry of Antiquities, Egypt)

National Geographic

Al Ahram

Ministero delle Antichità d’Egitto

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: