Skip to content

Scavata una strada Romana a Salonicco

luglio 3, 2012

Quella che può essere considerata una vera e propria “autostrada” dell’antichità è stata scoperta di recente da una squadra di archeologi a Salonicco, la seconda città della Grecia.

Si tratta di un tratto di pavimentazione in marmo lungo 70 metri di quella che era l’arteria principale della città e che venne costruita dai Romani circa 2.000 anni fa.

(AP Photo)

(AP Photo)

Il ritrovamento è avvenuto durante i lavori di scavo della nuova metropolitana di Salonicco che sarà completata fra quattro anni. I 70 metri di antica strada saranno innalzati e portati al livello odierno per poter essere messi in mostra quando la nuova ferrovia underground verrà inaugurata nel 2016.

Molte delle grandi pietre di marmo della pavimentazione recano incisioni di giochi da tavolo per bambini, mentre su altre sono chiaramente visibili i solchi tracciati nel tempo dalle ruote dei carri trainati da cavalli o altri animali da tiro. Nello stesso sito sono venute alla luce le basi di numerose colonne di marmo e anche resti di utensili e lampade.

(AP Photo)

(AP Photo)

Viki Tzanakouli, un’archeologa che lavora agli scavi, ha riferito che la strada romana è vecchia di circa 1.800 anni e che sotto di essa è stato rinvenuto il tracciato di un’altra strada costruita dai greci 500 anni prima. “Abbiamo trovato le strade una sopra all’altra, fatto che ci parla della storia della città nel corso dei secoli”, ha detto Tzanakouli. “La strada antica e quelle perpendicolari ad essa sembrano seguire lo stesso orientamento dei viali della città attuale”. Infatti, a circa sette metri sotto terra nel centro di Salonicco, l’antica strada romana segue più o meno la stessa direzione della moderna Egnatia Avenue.

(AP Photo)

I lavori della metropolitana, cominciati nel 2006, costituiscono per gli archeologi un’occasione più unica che rara per esplorare il sottosuolo di questa antica città oggi densamente popolata. Questi preziosi reperti archeologici, però, sono stati anche per anni la causa del ritardo nell’avvio dei cantieri del metrò. Nel 2008, un gruppo di operai si imbatté in una necropoli sotterranea con oltre 1.000 tombe – di diversa epoca, forma e grandezza – e molte di esse contenevano monete, gioielli e opere d’arte.

Proprio a causa di tutti questi ritrovamenti (ma anche per la crisi economica che affligge la Grecia), i lavori per la metrò di Salonicco sono in ritardo di quattro anni sul programma stabilito. Ma, quando la nuova rete sarà completata, la città disporrà di 13 nuove stazioni, alle quali in tempi brevi se ne dovrebbero aggiungere altre 10.

ANSA

Associated Press

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: