Skip to content

Una scuola gladiatoria a Carnunto

settembre 13, 2011

Gli archeologi dicono di aver scoperto una grande scuola per gladiatori del III secolo d.C. nel sito di Carnunto (Carnuntum), in Austria.

Rilevata grazie alle immagini radar, i sui resti giaciono ancora intatti sottoterra.

Una ricostruzione (LBI ArchPro)

Un modellino della scuola (AP Photo/Ronald Zak)

Anche se gli scavi devono ancora cominciare, le immagini radar mostrano delle spesse mura che circondano gli 11.000 metri quadrati del sito, 2.800 dei quali sono occupati dalla scuola e dagli edifici adiacenti.

Al centro vi era un cortile che comprendeva un campo di addestramento circolare di 19 metri quadrati con in mezzo un palo di legno utilizzato dai gladiatori per esercitarsi – una piccola arena dominata da sedili di legno e la terrazza del capo addestratore.

Il complesso contiene anche circa 40 piccole celle per i gladiatori, dei bagni di grandi dimensioni, una sala di allenamento con pavimenti riscaldati e varie strutture amministrative.

Fuori dalle mura, le scansioni radar mostrano quello che gli archeologi ritengono fosse un cimitero per le persone uccise durante l’allenamento.

(M.Klein / 7reasons)

(M.Klein / 7reasons)

(M.Klein / 7reasons)

Il terreno come si presenta oggi (AP Photo/Ronald Zak)

Il rilevamento tramite georadar (AP Photo/Ronald Zak)

I dati del GPR (LBI ArchPro)

Si pensa che Carnunto, al suo apice, raggiunse circa 50.000 abitanti. La città era un importante avamposto militare e commerciale.

“Una scuola gladiatoria era un misto tra una caserma e una prigione”, dicono dal museo romano-germanico di Magonza. “I combattenti erano spesso carcerati, prigionieri di guerra, e solitamente schiavi”.

Gli esperti non hanno ancora fissato una data per l’inizio degli scavi; prima devono pianificare come preservare al meglio le strutture. Carnuto è scavata sin dal 1870, ma ciononostante solo una piccola parte è stata portata alla luce, a causa dell’enormità del sito e del minuzioso processo di restauro di quello che è già stato dissotterrato.

Associated Press

Parco Archeologico Carnuntum (contiene altre immagini)

A proposito di rovine romane, gli archeologi dell’Università di Cambridge avrebbero rilevato un anfiteatro e uno stadio nel nord dell’Inghilterra utilizzando rilevamenti magnetometrici. Il sito si trova nella piccola cittadina di Aldborough, l’antica Isurium Brigantum.

The Guardian

One Comment leave one →
  1. settembre 17, 2011 3:37 pm

    Questo la dice lunga sulla potenza e la ricchezza di Roma al suo apice se ad esempio una cittadina di provincia come Carnuntum poteva permettersi strutture del genere!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: