Skip to content

Scoperta una fortezza dell’Età del Bronzo a Cipro

luglio 3, 2011

Un recente ritrovamento archeologico dell’Università di Cincinnati suggerisce che l’antica città cipriota di Bamboula fosse ben protetta dalle minacce esterne.

La città portuale di Bamboula fiorì nell’Età del Bronzo, tra il XIII e l’XI secolo a.C., costituendo un importante centro commerciale per Medio Oriente, Egitto e Grecia. Oggi si trova presso l’odierna Episkopi, lungo la costa sud-occidentale di Cipro. L’area ha in parte prosperato perché i vicini  Monti Troodos contenevano rame che poteva essere trasportato a valle grazie a un fiume.

Panoramica degli scavi (Colleen Kelley)

(wiki)

Le ultime ricerche nel sito hanno rivelato i resti di una fortezza della Tarda Età del Bronzo (1500-750 a.C.) che potrebbe aver protetto il centro urbano economico più all’interno, che non sembra essere stato fortificato.

“È abbastanza chiaro che si tratta di una fortezza a causa della larghezza e della solidità delle pareti. Nessun muro di una casa di quel periodo sarebbe stato così solido. Sarebbe stato del tutto inutile”, dice Gisela Walberg, direttrice degli scavi, notando che una parete è spessa 4,80 metri. “Ed è su un altopiano separato, che ha una posizione meravigliosa: si può guardare a nord verso le montagne o il fiume, e si può vedere il Mediterraneo a sud, in modo da poter vedere chiunque si avvicina”.

Inoltre, sono stati trovati resti di scale che portavano ad una distrutta struttura circolare tipo torre, che sarebbe stata utile per controllare l’area.

“Abbiamo trovato le prime mura, che abbiamo pensato essere interessanti, nel 2005”, racconta Walberg. “Abbiamo continuato, e quest’anno abbiamo trovato un’intera scala”.

I resti della scala (Colleen Kelley)

Secondo Walberg, la scala sembra essere stata rotta durante una violenta catastrofe, il che getta luce sull’inizio della Tarda Età del Bronzo di Cipro, un periodo di cui si sa poco, ma che è caratterizzato da grandi sconvolgimenti sociali e cimiteri contenenti ciò che un certo numero di studiosi ha identificato come sepolture di massa.

La recente scoperta è anche particolarmente significativa perché c’è un altro sito della Media Età del Bronzo nelle vicinanze della fortezza. A monte vi sono i resti di un grande centro economico, chiamato Alassa, un centro per il commercio dei prodotti agricoli e del metallo.

“La nostra scoperta, la fortezza, colma il vuoto temporale tra questo primo insediamento e il grande centro economico. Probabilmente era il centro, il nucleo, da cui iniziò l’urbanizzazione dell’area”, dice Walberg.

Science Daily

University of Cincinnati

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: