Vai al contenuto

Le scoperte del 2011 in Egitto secondo Zahi Hawass

gennaio 4, 2011

La tomba della moglie di Tutankhamon, una piramide sepolta, le porte segrete della Piramide di Cheope e la tomba di Marco Antonio e Cleopatra: queste sono le scoperte che potremmo aspettarci nel 2011 secondo Zahi Hawass, segretario generale del Consiglio supremo delle antichità egizie.

(SCA)

Sono noti gli sforzi che Hawass sta compiendo per risolvere i misteri della Grande piramide e della morte di Cleopatra, scrive Discovery News che ha ottenuto in esclusiva un’intervista col famoso egittologo.

Meno note sono però le ricerche di una nuova tomba nella valle dei Re e di una piramide a Dahshur (o Dashur) – un sito noto per ospitare diverse piramidi.

Panorama di Dahshur. A sinistra la piramide romboidale, in centro la piramide nera di Amenemhat III, a destra la piramide rossa (GAI)

“Abbiamo preso delle immagini satellitari di un’area del Dashur e abbiamo potuto vedere che una piramide è sepolta sottoterra – dice Hawass – Proprio ora stiamo scavando questa piramide”, che egli crede poter appartenere a un faraone della 13′ dinastia (1782-1650 a.C.), un periodo segnato dalla rivalità per il trono, e in cui molti regnarono per un breve tempo.

“Non conosciamo ancora il nome del re. Sono molti i re della 13′ dinastia che ‘mancano’ “.

Allo stato attuale, Hawass sembra però concentrare di più i suoi sforzi nella valle dei Re, dove spera di trovare la tomba KV64.

In effetti, da quando la valle è stata mappata per la prima volta nel 18′ secolo, sono 63 le tombe già scoperte, di cui 26 appartenute a faraoni.

La tomba KV64, così chiamata perché sarebbe la 64′ ad essere scoperta, potrebbe essere la sepoltura di una regina: “Abbiamo alcuni indizi che questa tomba possa essere quella di Ankhesenamon, la moglie di Tutankhamon”, dice Hawass.

Nata come Ankhesepaaton intorno al 1348 a.C., era la terza figlia del faraone Akhenaton e Nefertiti. Cambiò probabilmente nome in Ankhesenamon quando, all’età di 13 anni, divenne Grande Sposa Reale di Tutankhamon (che probabilmente era il suo fratellastro).

Recenti analisi del DNA hanno stabilito che i due feti sepolti nella tomba di Tutankhamon erano verosimilmente figlie di lui (vedi: I misteri della vita di Tutankhamon).

La madre invece non è ancora stata identificata geneticamente, sebbene i dati ottenuti dalla KV21A, una delle due regine della fine della 18′ dinastia sepolte nella KV21, indicano quella mummia come la madre dei feti. I ricercatori, tuttavia, non sono stati in grado di identificarla con Ankhesenamon.

L'albero genealogico secondo le analisi del DNA (Discovery)

Fonte: Discovery.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: