Vai al contenuto

Le più antiche terme Romane in Asia Minore scoperte a Sagalassos

settembre 9, 2010

Il team del prof. Marc Waelkens ha scoperto le più antiche terme Romane finora conosciute nell’Asia Minore. Si trovano nel sito archeologico di Sagalassos (odierna Aglasun, in Turchia), una città abitata fino al VII secolo d.C., prima che dei forti terremoto ne causarono l’abbandono.

Il sito di Sagalassos (wiki)

(AIA)

Proprio al di sotto delle già note “terme imperiali” (Imperial Baths, 120-165 d.C., con una superficie di più di 5000 m²), gli scavi di quest’estate hanno portato alla luce un secondo edificio termale.

È datato al 10-30 d.C., sebbene si pensi che venne probabilmente costruito un po’ prima, durante il regno di Augusto o Tiberio. In ogni caso, è precedente alle terme di Capito a Mileto, edificate durante il regno dell’imperatore Claudio (41-54 d.C.) e prima considerate le più antiche dell’Asia Minore.

Il complesso termale misura 32.5 x 40 metri, mentre le pareti devono esser state alte almeno 12 metri, delle quali ne rimangono in piedi 8 metri e mezzo.

Le pareti delle terme più antiche sono quelle contrassegnate dai numeri (KU Leuven)

Queste “vecchie terme” (Old Baths) vennero rimpiazzate dalle ben più grandi “terme imperiali” quando Adriano scelse Sagalassos come centro del culto imperiale di tutta la Pisidia. L’organizzazione di feste e “giochi” (gli agoni) che questa decisione comportava, richiesero la costruzione di nuove strutture che potessero sostenere la crescita della città.

Il praefurnium (KU Leuven)

Gli scavi hanno poi rivelato la facciata di un importante edificio pubblico di età augustea (27 a.C. – 14 d.C.). Inoltre, è stato concluso che l’arco di trionfo, prima ritenuto essero un omaggio a Caligola, venne in realtà eretto in onore di suo zio e successore Claudio e di suo padre Germanico.

Infine, al termine della stagione di scavi, è stata pure inaugurata una ricostruita fontana monumentale, il “ninfeo antonino”.

(KU Leuven)

Il ninfeo antonino (KU Leuven)

Fonti: Katholieke Universiteit Leuven, Sagalassos Archaeological Research Project.

Share

One Comment leave one →
  1. Aurora fermani permalink
    ottobre 24, 2010 9:22 am

    molto interessante perchè quello che avete scoperto ci fa capire lagrandezza di Roma

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: