Vai al contenuto

La più antica iscrizione ebraica/2

gennaio 23, 2010

L'iscrizione è scritta con inchiostro su argilla (AFP/University of Haifa)

Poco tempo fa è stata decifrata un’iscrizione datata al 1000 a.C. e scoperta 18 mesi fa in Israele, a Khirbet Qeiyafa (vedi qui).

Sarebbero le prime scritte in lingua ebraica finora conosciute nonchè una prova dell’esistenza del regno di Israele.

Il professore Gershon Galil (il decifratore) ha usato questo ostrakon per sostenere che l’ebraico si affermò molto prima di quanto non si pensi “ufficialmente”.

Le iscrizioni (University of Haifa)

Mentre il calendario di Gezer, datato all’incirca allo stesso periodo, è un semplice testo che spiega quando seminare e quando raccogliere e potrebbe esser servito come testo scolastico, l’iscrizione di Qeiyafa rifletterebbe alcuni insegnamenti poi trovati nella Bibbia – come prendersi cura di schiavi, vedove, orfani, neonati, stranieri e i poveri.

Il calendario di Gezer (bible.gen.nz)

Il dott. Robert Cargill pone ora alcune domande e commenti molto utili:

1. Qual era il contesto in cui è stato trovato il frammento?

Questo è decisivo per escludere un’eventuale falsificazione (qui c’è una timeline della scoperta).

2. La traduzione è accurata?

Gli studiosi dibatteranno sicuramente su ogni lettera della trascrizione e sulla traduzione.

3. Questo prova l’esistenza di re Davide?

La risposta è no (sebbene non provi nemmeno qualcosa contro la sua esistenza). Ciò che mostra è che la scrittura ebraica (sempre che sia questa e non un dialetto cananeo) era praticata nel X secolo a.C.

Vorrebbe dire che c’erano scribi ebraici in una piccola città come Qeiyafa; che poi da ciò si deduca che ci fosse una presenza israelita ancora maggiore a Gerusalemme è da vedere.

Quello che ci potrebbe dire è che l’alfabetizzazione era più comune e diffusa prima di quanto si credesse.

4. Vuol dire che la Bibbia venne scritta prima di quando pensiamo?

No. Visto che l’iscrizione fa solo riferimenti a temi che verranno ripresi dai libri biblici, e non li citano specificatamente, non possiamo dire che la Bibbia venne composta prima delle datazioni classiche (dal VII al I secolo a.C.).

Possiamo però dire che temi come la giustizia sociale e l’attenzione verso i poveri e i marginalizzati erano già nella coscienza delle persone che si sarebbero successivamente identificate come ebrei.

5. Questo prova che la storia di Davide e Golia è vera?

No. Quella storia sarebbe avvenuta dove è stato trovato questo ostrakon, nella valle di Elah, ma non c’è nessun altro legame tra le due questioni.

Ciò però non ferma alcuni giornalisti dal menzionare Davide e Golia.

Fonte: robertcargill.com

Share

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: