La peste nera del ‘300 nell’Africa subsahariana?

Nel Medioevo, gli Etiopi adottarono santi europei della peste, tra cui san Sebastiano, qui mostrato in una pittura murale del XVII secolo in una chiesa etiope (Claire Bosc Tiesse and Anaïs Wion)

Lo Yersinia pestis, il batterio che provocò la peste nera tra il 1347 e il 1352 d.C., fece fino a 200 milioni di morti tra Europa, Asia e nord Africa. Finora si pensava che non avesse attraversato il deserto del Sahara e quindi l’Africa subsahariana. Nuove ricerche basate su prove storiche, genetiche e su siti archeologici quali Akrokrowa (Ghana) e Kirikongo (Burkina Faso), mostrano invece possibili segni della peste nera.

Continua a leggere “La peste nera del ‘300 nell’Africa subsahariana?”

Sequenziato il batterio della peste di Giustiniano

Tra gli anni 541 e 542, fino a 50 milioni di persone morirono di peste. La pandemia si diffuse in Europa, Africa settentrionale e parti dell’Asia, colpendo con particolare forza la capitale dell’Impero bizantino Costantinopoli, sotto il regno di Giustiniano I, dal quale prese il nome. Finora, tuttavia, nessuno conosceva con sicurezza esattamente le origini di questa peste. Il DNA di alcuni denti antichi ha … Continua a leggere Sequenziato il batterio della peste di Giustiniano

Identificato il batterio della Peste nera

Il batterio responsabile della Peste nera, uno degli eventi più catastrofici nella storia umana costato la vita a circa un terzo degli europei in pochi anni, è stato identificato grazie alla collaborazione tra l’Università di Tubinga, in Germania, e l’Università di McMaster, in Canada. Utilizzando una nuova tecnica, gli scienziati Hendrik Poinar, Kirsti Bos e Johannes Krause hanno scoperto che fu un’ormai estinta versione della Yersinia pestis … Continua a leggere Identificato il batterio della Peste nera