Skip to content

Attribuito a Leonardo un teschio fatto a mano

giugno 18, 2014

I ricercatori credono di aver trovato un macabro oggetto creato da Leonardo Da Vinci: un cranio in miniatura prodotto con una grande cura verso i dettagli anatomici.

Senza mandibola, il manufatto di inizio 16′ secolo era stato trovato da una coppia tedesca nel 1987 in un negozio d’antiquariato.

“È un cranio piccolo, deformato, di aspetto naturalistico di un maschio di oltre 50 anni, ed è fatto con un materiale parzialmente cavo simile alla pietra”, scrive la ricercatrice indipendente belga Stefaan Missinne sul Wiener Medizinische Wochenschrift, una rivista medica pubblicata a Vienna.

(Dr. K.Becker)

(Dr. K.Becker)

Il cranio, bianco latte con piccole macchie brunastre-giallognole, è caratterizzato da alcuni notevoli dettagli: “Le orbite degli occhi portano dentro al cranio e permettono una ‘vista’ dell’interno, che anatomicamente non è normale”, dice Missinne.

Secondo l’esperto francese Roger Saban, l’oggetto somiglia a un disegno anatomico classificato come RL 19057. Ospitato alla Royal Collection del castello di Windsor, il disegno mostra un teschio simile, deformato e senza mandibola.

Nonostante lo straordinario livello di dettagli, il disegno e il teschio sono caratterizzati entrambi dagli stessi piccoli errori anatomici, aumentando la possibilità che sia opera di Leonardo.

Le analisi chimiche mostrano che il manufatto è composto da una miscela, a base di agata, formata da gesso e quarzo. Leonardo inventò questa miscela, che lui chiamava “mistioni”, tra il 1503 e il 1509. Non si conosce nessun altro che abbia mai sperimentato questo materiale, che probabilmente veniva estratto in una miniera vicino a Volterra.

La grandezza del manufatto combacia con le unità di misura utilizzate durante il Rinascimento. “L’origine del cranio porta, dunque, a Firenze”, dice Missinne.

Gli scritti contemporanei, come quelli nell’inventario del suo assistente Salaì, confermano che Leonardo possedeva un dettagliato teschio in miniatura prodotto con mistioni.

Il cranio risale all’incirca al 1508, dice Missinne, quando Leonardo aveva 56 anni: “Il teschio è stato esibito diverse volte, l’ultima a Leoben, in Austria, e sulla sua attribuzione a Leonardo non è stato espresso alcun commento negativo”.

Discovery

One Comment leave one →
  1. aquila1769 permalink
    giugno 30, 2014 3:28 pm

    Sarebbe un’altra conferma del genio infinito di Leonardo

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: