Skip to content

Scoperto un antico villaggio abbandonato dopo Erode

marzo 1, 2014

In Israele, gli archeologi hanno scavato i resti di un villaggio rurale di 2.300 anni. Le ricerche hanno rivelato stretti vicoli e alcune case, ognuna contenente diverse stanze, e un cortile. Tra le rovine sono stati trovati strumenti per la macinatura, giare per olio e vino, e dozzine di monete.

“Le camere di solito servivano sia per abitarci sia come magazzini, mentre le attività domestiche venivano effettuate nei cortili”, spiega Irina Zilberbod, direttrice degli scavi.

(Israel Antiquities Authority)

(Israel Antiquities Authority)

(Israel Antiquities Authority)

(Israel Antiquities Authority)

Il villaggio raggiunse il suo apice nel III secolo a.C., quando la Giudea era sottto il controllo della dinastia Seleucide. I residenti sembrano poi aver abbandonato la città alla fine della dinastia degli Asmonei, cioè all’arrivo dei Romani e del governo di Erode il Grande, nel 37 a.C.

“Il fenomeno dei villaggi e delle fattorie abbandonate, alla fine della dinastia degli Asmonei o all’inizio del successivo governo di Erode il Grande, è noto in molti siti rurali della Giudea”, dice l’archeologo Yuval Baruch. “E potrebbe essere correlato ai grandi progetti di costruzione di Erode a Gerusalemme, in particolare la costruzione del Tempio, e la migrazione di massa dei paesani verso la capitale per lavorare a questi progetti”.

Moneta risalente al regno di Antioco III (Israel Antiquities Authority)

Moneta risalente al regno di Antioco III (Israel Antiquities Authority)

La scoperta è stata fatta durante i lavori per un gasdotto che doveva passare attraverso il sito. Ora però il progetto cambierà, e il gasdotto passerà accanto. La cosa non è insolita in un paese come Israele: solo recentemente, la costruzione di alcuni edifici aveva svelato dei mosaici di chiese bizantine, e una nuova condotta di scarico avevano portato alla luce una strada romana tra Gerusalemme e Giaffa.

I mosaici bizantini di Aluma (Davida Eisenberg Degen, Israel Antiquities Authority)

I mosaici bizantini di Aluma (Davida Eisenberg Degen, Israel Antiquities Authority)

(Davida Eisenberg Degen, Israel Antiquities Authority)

(Davida Eisenberg Degen, Israel Antiquities Authority)

La strada tra Giaffa e Gerusalemme (Assaf Peretz, Israel Antiquities Authority)

La strada tra Giaffa e Gerusalemme (Assaf Peretz, Israel Antiquities Authority)

LiveScience

2 commenti leave one →
  1. Apex permalink
    marzo 21, 2014 2:52 pm

    Complimenti per il blog, sempre molto preciso ed interessante. Lo ritengo un’ottima fonte di informazione.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: