Skip to content

Sette nuovi siti maya a Mérida

maggio 23, 2011

Gli archeologi dell’INAH hanno scoperto sette siti Maya del tardo periodo preclassico nella penisola dello Yucatan, in Messico.

I siti – Oxmul, Polok Ceh, Nichak, Cuzam, Chan Much, Tzakan e Chankiuik – sono stati trovati nei pressi dell’odierna Sitpach, in un’area di circa 1.000 ettari. La loro scoperta dimostra che il nord dello Yucatan venne abitato molto prima di quanto si pensasse.

(INAH)

Sitpach si trova vicino a Mérida, la capitale dello stato federato dello Yucatán (wiki)

I siti sono stati datati tra il 400 a.C. e il 200 d.C. Finora, gli esperti credevano che il nord dello Yucatan fosse stato abitato solo a partire dal periodo classico (200-600 d.C.). Dice l’archeologo Luis Raúl Pantoja Díaz, coordinatore del Proyecto Arqueológico Región Mérida (Parme): “Sono aree della città di Merida che si credeva non fossero popolate da gruppi pre-ispanici così antichi, dato che si tratta di terre non produttive”.

Gli archeologi hanno trovato edifici, frammenti di ceramica e luoghi di sepoltura.

INAH

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: