Skip to content

L’antichità, un fecondo interlocutore permanente

febbraio 24, 2011

Per quali motivi vale la pena ancora oggi “perdere tempo” occupandosi delle civiltà antiche? Il professor Luciano Canfora ce ne indica un buon numero. Non va dimenticato che studiare i classici vuol dire occuparsi di tutte le materie, in particolare di quelle scientifiche. La filologia classica è un metodo applicabile a tutte le materie. È lo studioso moderno che sempre più spesso ha la forza di cimentarsi solo in alcune di esse. L’esercizio della traduzione dalle lingue classiche è una palestra per sviluppare la capacità intuitiva e ricostruttiva. Ecco perché.

Fonte: Treccani.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: