Una civiltà dell’Età del Bronzo scoperta nel Caucaso settentrionale

Tracce di una civiltà dell’Età del bronzo precedentemente sconosciuta sono state scoperte sulle cime delle montagne caucasiche russe. Il ritrovamento è stato reso possibile soprattutto grazie alle fotografie aeree in bianco e nero scattate dall’Unione sovietica 40 anni fa.

 

Una fotografia aerea degli anni '70 mostra una struttura di pietra (AFP)

 

“Abbiamo scoperto una civiltà datata tra il 16 e il 14 secolo a.C. sulle montagne a sud di Kislovodsk”, dice Andrei Belinsky, il capo della spedizione russo-tedesca che ha esplorato la regione per cinque anni.

Sarebbero state trovate fondamenta di pietra, alte anche un metro, in quasi 200 siti, tutti “visibilmente costruite secondo lo stesso piano architetturale, con un cortile ovale nel centro, e collegate con strade”, dice Belinsky, che parla apertamente di una “Stonehenge caucasica”.

 

Un sito trovato a sud di Kislovodsk (AFP)

 

I siti sarebbero sparsi su un’area di 100 chilometri compresa tra il fiume Kuban ad ovest e la città di Nalchik ad est, e si troverebbero tra i 1400 e i 2400 metri di altezza.

 

(wiki)

 

I manufatti di bronzo rinvenuti in questa zona indicano che quella civiltà fosse collegata alla civiltà di Kuban, scoperta alla fine del 19′ secolo ai piedi del monte Kazbek.

Fonti: AFP, AP.

Un pensiero su “Una civiltà dell’Età del Bronzo scoperta nel Caucaso settentrionale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...