Skip to content

21 nuovi Patrimoni dell’Umanità/3

agosto 6, 2010

Oltre ad aver aggiunto 21 nuovi siti nella Lista del Patrimonio dell’Umanità (vedi qui e qui), l’UNESCO ha approvato l’estensione di 8 Patrimoni dell’Umanità e ha aggiunto 4 siti e rimosso uno dalla Lista dei siti a rischio.

Le seguenti immagini riguardano le estensioni.

Il centro storico e il castello di Schloss Eggenberg di Graz (Austria):

(UNESCO)

(UNESCO)

(UNESCO)

Il parco nazionale del Pirin (Bulgaria):

(UNESCO/Pirin National Park Admin)

(UNESCO/Pirin National Park Admin)

(UNESCO/Pirin National Park Admin)

(UNESCO/Pirin National Park Admin)

Il sistema di gestione delle acque dell’alto Harz (estende sia le Miniere di Rammelsberg sia la città storica di Goslar, in Germania):

(UNESCO/Reinhard Roseneck)

(UNESCO/Reinhard Roseneck)

(UNESCO/Reinhard Roseneck)

(UNESCO/Justus Teicke)

Il paesaggio intorno alla città mineraria di Røros (Norvegia):

(sigkyrre)

(UNESCO/Lisen Roll)

(UNESCO/Trond Taugbol)

(UNESCO/Lisen Roll)

(UNESCO/Jiri Havran)

La Chiesa della Resurrezione nel monastero di Sucevita (Romania):

Il monastero di Sucevita. La chiesa è in basso a sinistra (Nomination file)

La chiesa della Resurrezione (UNESCO/Petrut Calinescu)

(UNESCO/Petrut Calinescu)

(UNESCO/Petrut Calinescu)

Arte paleolitica a Siega Verde (Spagna):

(Nomination file)

(UNESCO/Fiona Starr)

(UNESCO/Fiona Starr)

(UNESCO/Fiona Starr)

Il versante italiano del Monte San Giorgio (Italia):

(UNESCO/Patrick Lagès)

(UNESCO/Patrick Lagès)

(wiki)

(Nomination file)

La riserva naturale di Ngorongoro (Tanzania):

(UNESCO/Andrew Schoeman)

(OUR PLACE The World Heritage Collection)

(Kishore Rao)

(Marc Patry)

E ora i siti a rischio.

Il monastero di Gelati e la cattedrale di Bagrati (Georgia):

Il monastero di Gelati (wiki)

(wiki)

Il monastero di Gelati (wiki)

La cattedrale di Bagrati (wiki)

Le foreste pluviali di Atsinanana (Madagascar):

(IUCN/Geoffroy Mauvais)

(Frans Lanting, National Geographic)

(OUR PLACE The World Heritage Collection)

Le tombe dei re Buganda a Kasubi (Uganda), andate in fiamme lo scorso 16 marzo:

(Christa Pugh/flickr)

(Agence France-Presse - Getty Images)

(AFP)

Il parco nazionale delle Everglades (Stati Uniti):

(wiki)

(Chris Johns, National Geographic)

(David Geldhof)

(Kishore Rao)

In conclusione, l’unico sito a non essere più a rischio: le Galápagos (Equador).

(UNESCO/Francesco Bandarin)

(Evergreen)

(M&G Therin-Weise)

(Evergreen)

(M&G Therin-Weise)

(OUR PLACE The World Heritage Collection)

Fonte: UNESCO (qui e qui).

Share

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 427 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: